La «Jihad dell'amore»: una nuova arma di persecuzione contro i cristiani

18 Ottobre 2019
Fonte: fsspx.news
Manifestazione delle donne indiane contro le conversioni forzate

In India, il dominio dei nazionalisti del partito Bharatiya Janata (BJP) e il loro tentativo di imporre l'induismo su tutta la penisola, tende a farci dimenticare che l'Islam rimane un fattore di violenta persecuzione per i cristiani nella regione .

«Ci sono stati rapimenti di recente, colpendo ragazze di 14 o 15 anni», dichiara preoccupato all'Aiuto alla Chiesa in Pericolo (DAE) il vescovo Sebastian Shaw, arcivescovo di Lahore, 27 settembre 2019 .

Secondo un sondaggio condotto dall'AED in Pakistan, più di 700 cristiani sono stati rapiti in meno di un anno: una cifra che mette i brividi, soprattutto quando sappiamo che questi rapimenti sono associati a conversioni di forza a la setta di Maometto.

Questa nuova forma di persecuzione – a cui i media hanno affibbiato l'espressione sorprendentemente compiacente di Love Jihad, o jihad dell'amore - non si limita al Pakistan, tutt'altro.

Nella vicina India, il vicepresidente della National Minority Commission, George Kurian, ha lanciato l'allarme: «Anche le ragazze cristiane dello stato del Kerala sono diventate facili bersagli per gli islamisti», ha detto il 23 settembre 2019.

E George Kurian aggiunge che «l'ondata di conversioni forzate all'Islam organizzate nell'ambito degli "amanti della jihad" dimostra che la comunità cristiana è diventata un obiettivo primario».

Più grave ancora è che dopo le indagini condotte a seguito di numerosi attacchi attribuiti ai radicali islamici, i giovani cristiani che hanno apostatato avrebbero "subito un vero lavaggio del cervello per essere strumentalizzati" a fini terroristici, assicura George Kurian.

«Questo tipo di rapimento è un crimine e dovrebbe essere trattato come tale», afferma monsignor Shaw. Una dichiarazione di scarso peso quando sappiamo che l'Islam rivendica il 97% della popolazione in Pakistan e il 27% nel Kerala in India, dove anche il cattolicesimo è una minoranza.